La colomba di Cucchi

Nella Bottega Storica di Corso Genova 1, la Pasqua diventa un rito immancabile. Dal profumo delle uova alla delicata fragranza della colomba con lievito madre senza conservanti: un prodotto che racconta la tradizione e l’eccellenza di una produzione artigianale di pasticceri sapienti.
Per accompagnare questa Pasqua inedita abbiamo selezionato 11 talenti creativi del panorama Milanese con un minimo comune denominatore: l’affetto per Cucchi.
Proprio in questo periodo, in cui tutti ci siamo presi un momento per rallentare e riflettere, abbiamo chiesto di dedicare un pensiero a questo luogo del cuore per la creatività milanese.
Qui potrete percorrere questa passeggiata virtuale pavimentata da ispirazioni grafiche trasformate in pattern che hanno animato i canali social di Cucchi per tutto il periodo delle festività pasquali 2020.

CUCCHI & SILVIA STELLA OSELLA

“I caffè storici hanno sempre avuto un enorme fascino su di me, già nella mia Torino, dove sono cresciuta. Oggi Cucchi è dove incontro amici che non vedo da tempo, clienti, o dove entro anche solo per un caffè ritagliando un po’ di tempo per me tra un appuntamento e un altro. Ogni volta me lo immagino in epoche diverse, come le persone hanno riempito i suoi spazi, come sono cambiati i vestiti, i suoni, i racconti”.

CUCCHI & LUCA CRESCENZI

Il pattern ideato unisce un motivo giapponese con le grafiche che si trovano sulle carte per confezione o sugli stampi di vari dolci. I colori pastello sono allegri e riprendono le tinte delle creme e del biscotto mentre le forme richiamano la sovrapposizione dei dolci quando vengono esposti su un vassoio e, volendo, lasciano intravedere un arcobaleno di buon augurio.

CUCCHI & ALBERTO NESPOLI

I disegni di EligoStudio per la Pasticceria Cucchi sono ripresi da un antico manoscritto del 1780 ritrovato negli archivi della biblioteca di Este. Raffigurano vari manufatti della tradizione veneta disegnati da Girolamo Franchini e reinterpretati da Eligo Studio.

CUCCHI & FORO STUDIO

“Cucchi è stata la tappa fissa delle nostre colazioni durante le scorse edizioni del Fuorisalone, quando abbiamo partecipato come espositori al distretto 5Vie. E di nuovo per gli aperitivi, quando ci viene voglia di tuffarci nella Milano più vera”.

CUCCHI & HUE TABLE STORIES

Per questo progetto Ambra ha sognato la Pasqua tradizionale delle grandi occasioni dando vita agli oggetti che non possono mancare: “Il Pattern rappresenta la tavola di Pasqua quando ci si ritrova in famiglia, si pranza, si scambiano chiacchiere e sorrisi. Il servizio in porcellana, i calici lavorati, l’argenteria e i colori pastello dei fiori di primavera.”

CUCCHI & ANTONIO ARICÒ

Pensando alla Pasticceria Cucchi Antonio Aricò ha presentato un pattern dai colori decisi con un tema che richiama le festività. Ha immaginato di disegnarlo con strumenti da pasticcere definendo i decori con linee spesse ed essenziali per un risultato che ingolosisce al primo sguardo.

CUCCHI & DOMENICO PRINCIPATO

Il pattern creato da Domenico Principato per la Pasticceria Cucchi rispecchia il suo vero essere: giocoso colorato e letteralmente con la testa tra le nuvole. Ha scelto colori netti e tenui che ben raccontano il suo gusto personale sviluppato in anni di professione.

CUCCHI & CLARA BONA

“Il pattern è realizzato ad acquarello, una tecnica che amo molto, imparata al liceo artistico e che uso tuttora per i miei schizzi di interni. Sono un’interior designer e ho creato questo pattern come un moodboard: un disegno geometrico ma morbido, con colori classici che sono quelli che sceglierei se dovessi reinterpretare l’interior di questa storica pasticceria.”

CUCCHI & GIUSEPPE AREZZI

Giuseppe Arezzi che da febbraio insegna Design System allo IED di Como, ci ha presentato una grafica fatta di linee blu su sfondo grigio sulle quali si ripetono in maniera ossessiva delle bottiglie “Albeisa”: “uno degli oggetti più belli, proporzionati e funzionali che il design anonimo abbia mai prodotto.”

CUCCHI & LUCILLE ROOTS

“Per pura passione, la talentosa tatuatrice ha rivoluzionato la sua vita lasciando le vecchie certezze per creare uno spazio che le somigliasse fatto di interessi e persone che devono sentirsi a casa: ”Bisogna affezionarsi alle persone prima che alle cose, è solo con le persone giuste accanto che si riesce ad evolvere e questa è l’atmosfera che respiro da anche Cucchi.”

CUCCHI & MAKE YOUR HOME

“Il pattern segue la mia propensione al minimalismo, forme geometriche tipiche del racconto architettonico intersecano il simbolo della colomba. I colori sono tenui, definendo uno spazio onirico che ricerca l’essenzialità.”